Massimo Bossetti, la telefonata a Marita Comi trasmessa a Quarto Grado: “Sono stanco di subire ingiustamente”

Massimo Bossetti non ce la fa più di stare in carcere, secondo lui da innocente. “Sono stanco: stanco di subire tutto ingiustamente”, dice alla moglie Marita Comi durante una telefonata il cui audio è stato trasmesso a Quarto Grado, su Rete 4.

L’uomo, condannato in appello per l’omicidio di Yara Gambirasio, 13 anni, a Brembate, ha sempre sostenuto la sua innocenza e spera nel ricorso in Cassazione. E lancia anche un appello: “Spero sinceramente che questi giudici questa volta siano più corretti e scrupolosi”.

Condividi: