Danilo Toninelli non conosce vergogna: “Immigrati, meno sbarchi grazie a me”

Robe che soltanto Danilo Toninelli. Ospite ad Agorà su Rai 3, il ministro grillino delle Infrastrutture e Trasporti, non parla soltanto di Tav e dell’analisi su costi e benefici. Già, si “lancia” anche sull’immigrazione. E la spara davvero grossissima: “Nel 2018, in soli sette mesi del governo del cambiamento. Abbiamo raggiunto il meno 90% di sbarchi in Italia. Se non c’era il sottoscritto la Lega non faceva niente. Io e Matteo Salvini se non agivamo contemporaneamente… Io sono responsabile della sicurezza delle navi fino all’attracco dell’imbarcazione al porto. Lui è responsabile dopo, dello sbarco per ordine pubblico. Se queste due politiche non si integravano non c’era questo meno 90%. Cominciamo a dire che è grazie al buon lavoro di due forze politiche coerenti, fatto insieme, che si portano a casa i risultati”. Insomma, il drastico calo degli sbarchi sarebbe merito di Toninelli: una barzelletta.

Condividi: