Condove, la frase da brividi dell’omicida dopo aver travolto la moto: “Come mi sento?”

 

Elisa Ferrero

La storia dell’orrore che arriva dalla Val di Susa sconvolge l’Italia. Maurizio De Giulio è l’uomo che ha inseguito per 2 chilometri una coppia a bordo di uno scooter. Lo ha fatto in seguito a una banale lite all’incrocio. Ha lanciato il suo mini-van a tutta velocità contro i due ragazzi: ha ucciso lei, Elisa Ferrero, e ha ridotto in fin di vita lui, Matteo Penna. A bordo del van c’erano anche la compagna e la figlia. L’uomo è risultato essere ubriaco fradicio. E ora, De Giulio, riferisce chi lo ha visto, ha lo sguardo assente. Finito. Vuoto. E intercettato dai giornalisti de La Stampa ha detto: “Mi sento malissimo”. Forse, avrebbe fatto meglio a tacere. L’uomo, riferisce il quotidiano di Torino, ha parlato stringendo in mano una bottiglietta d’acqua, sul braccio i segni delle analisi appena effettuate. Gli esiti del test alcolemico, per inciso, sono stati eclatanti: il tasso era a 1,15, più del doppio consentito.

Condividi: