Mediaset, dissapori nell’informazione? “Adesso parlo io”, Confalonieri fa nomi e cognomi

Non esiste alcun dissidio all’interno di Mediaset.  Fedele Confalonieri, presidente del Biscione, commenta le recenti indiscrezioni di stampa secondo cui ci sarebbero state frizioni circa le modalità di gestire il mondo dell’informazione del gruppo. “Dissidi? Ma quali dissidi”, ha detto infatti Confalonieri ai giornalisti. “Leggo di tensioni tra me e Berlusconi – ha proseguito Confalonieri -, dissapori tra me e Letta. Leggo di scontri in Mediaset tra il partito dei populisti e il partito dei non populisti. Su dai. Noi siamo polifonici, lo sanno tutti. Lo siamo sempre stati e continuiamo a esserlo. Saranno invenzioni a più voci? Non certo di Bach”.

All’indomani del licenziamento di Gerardo Greco dal Tg4, si sono scatenate alcune voci, su tutte quelle diffuse dal Giornale. Secondo la testata, l’ex giornalista Rai avrebbe pagato lo scontro avvenuto sulla sua testa tra i due fronti interni che si stanno scontrando in queste settimane prima delle elezioni europee: quello “governista”, più morbido nei confronti di Lega e M5s (incarnato da Fedele Confalonieri) e quello più “forzista” che teme per la scarsa tutela di Silvio Berlusconi.

Tutte fandonie, dice Confalonieri.

Condividi: