Sondaggio Ipsos, in due settimane la Lega guadagna il 4,2%

La tabella del sondaggio Ipsos illustrato sul Corriere della Sera fa impressione. Alla casella “Lega” il balzo delle preferenze del Carroccio è tale da far pensare a un errore. Ma poi il testo dell’articolo conferma il grafico: dice che tra il 4 e il 18 maggio, ovverossia in due settimane, il partito guidato da Matteo Salvini ha guadagnato il 4,2%, passando dal 21,2 al 25,4 delle preferenze. Ovvero, più di un quarto degli italiani, se si votasse oggi, sceglierebbero la Lega.

Viceversa, dopo l’ulteriore crescita che li aveva portati al 33,9% un paio di settimane dopo le politiche del 4 marzo, il Movimento 5 Stelle perde oltre un punto, scendendo al 32,6%. Forza Italia lascia sul terreno un altro punto abbondante, scendendo dal 13,1 al 12% e perde qualcosa pure Fratelli d’Italia, al 3,4%. Complessivamente, il centrodestra (chissà che esista ancora…) arriverebbe, se si votasse oggi e contando anche l’Udc al 41,4%, ovvero sfondando la soglia psicologica del 40% che gli darebbe probabilmente la maggioranza alla Camera e al Senato e gli permetterebbe di governare. Sinistra a pezzi: il Pd dal 18,3 al 18,1%. Liberi e Uguali dal 2,8 al 2,4%, Lista Bonino dal 2,2 all’1,8%.

Condividi: