Napoli, gioielliere spara a tre rapinatori nel suo negozio: ne uccide uno, è indagato per omicidio volontario

Omicidio volontario. È indagato per la più dura delle accuse il gioielliere di Frattamaggiore (Napoli) che sabato sera ha sparato e ucciso un dei tre rapinatori che hanno assaltato il suo negozio. L’uomo si trovava in casa quando ha visto i delinquenti all’opera: è così sceso in strada insieme a un amico e ha aperto il fuoco. Gli altri due componenti del commando criminale si sono dati alla fuga, uno è stato bloccato.

I tre rapinatori hanno tentato il colpo in una zona, corso Durante, particolarmente affollata il sabato sera, scatenando il panico tra le famiglie, i passanti e i bambini presenti per la concomitante festa di Carnevale. Uno dei banditi, per mimetizzarsi, indossava una maschera di Hulk. Uno dei complici è stato invece bloccato da un ispettore di polizia in borghese presente sul luogo dopo aver rivolto la pistola contro l’agente ed essere stato immobilizzato a terra dallo stesso poliziotto.

Condividi: