Angela Merkel, il documento riservato di Berlino contro Roma: lo scudo anti-Italia

Il governo tedesco guidato da Angela Merkel avrebbe previsto un piano anti-contagio da applicare contro l’Italia per proteggere le economie di Grecia, Portogallo e altri Paesi ritenuti più “deboli” all’interno dell’unione monetaria.

Il piano diabolico della cancelliera, secondo quanto riporta il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung, punta a far approvare da parte dell’intera Ue un sistema di protezione finanziario per le economie dell’Eurozona. Il progetto sarebbe emerso attraverso alcuni documenti etichettati come “VS – documento riservato”, dai quali è emersa l’intenzione di Berlino di far scattare l’Esm, cioè il meccanismo europeo di stabilità, così da isolare le economie più a rischio, come quella italiana.

Il sistema prevede un abbassamento delle rigide condizioni chieste attualmente ai Paesi per ottenere un prestito. Con questa nuova linea di credito, quindi, si riuscirebbero a contenere gli choc economici, senza dover intraprendere il famoso “percorso di riforme”. La paura del governo tedesco è che anche economie al momento ritenute sane possano subire a catena gli effetti negativi di un possibile crollo dell’economia italiana. Quel che la Germania vuole evitare sono i “gravi choc asimettrici”, al punto da immaginare a una linea di credito come il Pccl, che potrebbe essere assicurato con condizioni meno rigide rispetto a quelle attuali.

Condividi: